News

Le nostre Fiere

Con un + 20% rispetto al 2016 e 18.000 presenze totali la manifestazione italiana del dentale si conferma lo specchio di un settore in netta ripresa

Dopo l’ottimo debutto del 2016 l’allora Presidente UNIDI Gianfranco Berrutti aveva affermato che il successo della prima edizione di Expodental Meeting non rappresentava un traguardo ma un punto di partenza, per migliorare e sviluppare una manifestazione sempre più innovativa e rappresentativa del settore.

Promesse e propositi che UNIDI è stata in grado di mantenere: rispetto all’anno scorso l’incremento sui primi ingressi è stato del 20%, registrando 18.000 presenze totali e attestando una crescita di tutto rispetto in termini di visitatori. I padiglioni di Rimini hanno ospitato 281 Aziende e 35 eventi, tra workshop, corsi ECM clinici ed extra-clinici.

Sempre più momento di incontro e aggregazione per il comparto anche dal punto di vista istituzionale, quest’anno Expodental Meeting ha ospitato il Convegno del Gruppo Tecnico sull'Odontoiatria, dal titolo La salute orale: sostenibilità ed accesso a percorsi di prevenzione e cura specie negli individui in età evolutiva. Un fondamentale momento di confronto tra settore odontoiatrico e Ministero della Salute, che il Gen. Franco Condò (referente per l'odontoiatria del Ministero della Salute) nell'intervento conclusivo ha annunciato di voler istituzionalizzare annualmente.

Lo sviluppo della manifestazione rispecchia quello dell’industria dentale italiana e del comparto in generale, che dopo il risveglio del 2015 ha visto nel 2016 un vero recupero, con un rilancio degli investimenti da parte degli studi dentistici e dei laboratori odontotecnici e una rinnovata fiducia da parte degli operatori. Un fermento che nei corridoi affollati della fiera e nelle sale congressuali si poteva vedere e toccare con mano, e che si è tradotto nella soddisfazione degli Espositori.

Tra i “temi caldi” di quest’anno c’era il digitale, a cui UNIDI ha scelto di dare particolare rilevanza dedicandovi un intero padiglione e offrendo ai professionisti in visita in EXPO3D un vasto programma formativo sul tema; il grande interesse riscosso dagli eventi scientifici che si sono svolti nella sala congressuale allestita all’interno dell’area attesta la necessità di formazione da parte dei professionisti che stanno cavalcando l’onda del cambiamento. 

La forte vocazione internazionale della fiera riminese non ha fatto altro che riconfermarsi: anche quest’anno, grazie alla collaborazione di ITA/ICE e al sostegno del MISE (Ministero dello Sviluppo Economico), nei tre giorni di fiera si sono svolti più di mille incontri B2B tra gli oltre 80 buyers esteri provenienti da 26 Paesi e le Aziende Italiane.

«Lavoriamo incessantemente per realizzare e proporre una manifestazione che sia realmente lo specchio del nostro tempo e che riesca a fornire tutte le informazioni necessarie ad una crescita professionale degna della tanto decantata Eccellenza Italiana. Expodental Meeting ha un lungo percorso dinanzi a sé che riuscirà a compiere con la fiducia e il supporto di tutti i protagonisti del comparto» Gianna Pamich, Presidente UNIDI


Ufficio comunicazione UNIDI - Unione Nazionale delle Industrie Dentarie Italiane
Eleonora Cocola
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
02 70061222

Milano, 15 novembre 2016 - A sei mesi dall’apertura, la manifestazione di riferimento del dentale è pronta a presentare tutte le novità del 2017.

Con la prima edizione dello scorso maggio, Expodental Meeting si è confermato l’evento in grado di accogliere e rappresentare il settore dentale in Italia, coerentemente con la sua identità: si tratta dell’unica rassegna fieristica ad essere organizzata dall’Associazione Industriale di riferimento del settore. 244 espositori provenienti da tutto il mondo, 16.000 visitatori qualificati, una forte presenza di operatori esteri e il ricchissimo programma scientifico e culturale hanno decretato il successo della primaria fiera del dentale, complice anche la suggestiva location di Rimini Fiera e i nuovi padiglioni che hanno ospitato la manifestazione.
Per il 2017, Expodental Meeting si sta preparando a riaprire i battenti, proponendo numerose novità e puntando a garantire un’offerta sempre più integrata di innovazione, formazione, aggiornamento e servizi per soddisfare le esigenze di espositori e visitatori.
Non solo esposizione…
Non una fiera da visitare, o un evento a cui partecipare: Expodental Meeting è un’esperienza da vivere. È il momento dell’incontro, il luogo dove ispirarsi, dove il business, l’aggiornamento e l’innovazione si vivono in prima persona.

ALTA FORMAZIONE E BUSINESS INTERNAZIONALE
Come l’anno scorso, nelle sale in padiglione si svolgerà un programma scientifico e culturale ricco di eventi clinici ed extra-clinici dedicati a tutte le figure professionali che ruotano attorno al dental care.
Allo scopo di favorire l’incontro tra espositori e operatori, è stato ideato un evento ad hoc: il giovedì mattina, dopo un’introduzione sui principali trend del settore emersi a Colonia, le aziende presenteranno le loro novità a una platea di operatori, distributori e agenti.
A favore di una sempre maggiore internazionalizzazione, anche quest’anno si rinnovano la collaborazione di ITA/ICE e il sostegno del MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) a favore del progetto di incoming delle delegazioni estere. Oltre al supporto nella selezione dei buyers, ITA/ICE contribuirà alla realizzazione di un massiccio piano di promozione dell’evento in aree geografiche d’interesse.

EXPO 3D: THE DENTAL FUTURE, NOW
Un intero padiglione della fiera sarà dedicato esclusivamente alle tecnologie digitali e alle loro applicazioni in campo odontoiatrico e odontotecnico: in EXPO3D merceologia e cultura si affiancheranno per dare al professionista una visione a 360° dell’intero flusso digitale. L’obiettivo è quello di fare cultura sul tema e promuovere la formazione, garantendo il massimo coinvolgimento tanto delle principali Associazioni del settore quanto delle Aziende. Queste ultime potranno esporre in EXPO3D i loro prodotti digital, suddivisi in tre macro-aree: dai macchinari per l’acquisizione dell’immagine (scanner intra-orali, da banco e TAC) ai software di modellazione CAD, fino ai dispositivi per la realizzazione dei manufatti con tecnologia additiva (fresatori e stampanti 3D), passando per i materiali - zirconio, multistrato, disilicato, titanio ecc.. Un’opportunità tanto per i visitatori, che potranno farsi un’idea completa dell’offerta digitale proposta dall’industria, che per gli espositori, che avranno a disposizione una vetrina aggiuntiva dove dare visibilità ai loro prodotti.
Intanto nella sala congressuale principale si alterneranno gli interventi dei principali esperti del settore - è già confermata la partecipazione attiva del Digital Group Università Vita e Salute S. Raffaele, dell’Eastman Institute for Oral Health University di Rochester e di AIOP; in arrivo i progetti sviluppati in collaborazione con ANDI e le altre società scientifiche e organizzazioni che si occupano di tecnologie digitali applicate al settore dentale - mentre nelle sale trasparenti si svolgeranno i workshop aziendali. Senza dimenticare i trend del mercato: il giovedì pomeriggio Roberto Rosso di Key-Stone presenterà una ricerca quali-quantitativa sulla domanda e l’offerta di tecnologia digitale nel settore dentale.

Pagina 1 di 14

Chi siamo:

UNIDI, in oltre 40 anni di attività (costituita nel 1969), ha contribuito in modo determinante a far crescere l'industria dentale italiana, oggi, una delle maggiori nel mondo; tra le prime per volume di affari, innovazione tecnologica ed esportazione.

Contatti:

V.le Forlanini 23
20134 Milano, Italia
+39 02.7006121
+39 02.70006546
segreteria@unidi.it
Informazioni Legali

Calendario eventi:

Il nostro sito utilizza dei cookies. Continuando la navigazione, si accetta l'uso dei cookies che ci consente di fornire un servizio ottimale e contenuti personalizzati