L’eccellenza del dentale in un evento formativo da non perdere


Mettere al centro il paziente e puntare all’eccellenza: non si tratta solo uno slogan, e ad EXPODENTAL MEETING 2016 se ne avrà la dimostrazione.

Lo dimostreranno le oltre 200 aziende espositrici che hanno investito in questi anni da un lato in ricerca e sviluppo, dall’altra per elevare (e spesso superare) gli standard delle direttive nazionali ed europee a tutela della salute e sicurezza del paziente.

Ma lo dimostrerà anche l’intenso programma scientifico e culturale, ricco di relatori di statura internazionale e contenuti di livello. Fra i principali protagonisti delle giornate riminesi ci saranno i docenti che portano nel mondo “la via italiana nel dentale”. Sabato 21 maggio (ore 9-14, SALA NERI 1) i professori Tiziano Testori e Giovanni Zucchelli, sotto il coordinamento del professor Aldo Bruno Giannì, si alterneranno in comunicazioni scientifiche avvalendosi di video-sessioni 3D.

In particolare, il professor Zucchelli, associato di Parodontologia all'Università di Bologna, incentrerà la sua comunicazione sul trattamento dei tessuti molli parodontali e perimplantari. Zucchelli, che ha dedicato l’intera sua carriera alla chirurgia muco gengivale, è oggi considerato uno degli esperti mondiali nel suo campo. Proprio la sua dimestichezza con convegni e seminari ai quattro angoli del globo gli consente di testimoniare il grado di reputazione conquistata dall’Italia: «Sono lieto di questo invito a EXPODENTAL MEETING, soprattutto perché vorrei comunicare agli operatori e agli osservatori, e fra questi penso ai media e alle istituzioni, quanto l’odontoiatria italiana faccia scuola in tutto il mondo». In quanto alla comunicazione scientifica Zucchelli sottolinea: «La sessione di studio con l’ausilio del 3D è tesa a dimostrare come la gestione impeccabile dei tessuti molli sia la chiave del successo in odontoiatria e in chirurgia rigenerativa. Questa comunicazione vuole stimolare anche il dentista eccellente a riflettere sulla sempre crescente consapevolezza del paziente che se ci chiede risultati efficaci funzionali ed estetici, ci chiede soprattutto di essere informato pienamente, sia prima sia dopo i nostri interventi».

A EXPODENTAL MEETING il professor Testori, Responsabile del reparto di Implantologia e Riabilitazione Orale dell'Istituto Galeazzi di Milano e direttore del Corso di Alta Formazione in Implantologia orale, porterà una sua ricerca, sulla quale sottolinea: «La relazione che offrirò ai colleghi verterà sul trattamento ambulatoriale delle atrofie dei mascellari. Ne esaminerò le indicazioni, ma anche i limiti, con un obiettivo: illuminare le luci e le ombre di questa pratica perché il professionista eccellente sia in grado di comunicare col paziente, in ogni fase del processo di cura – dalla diagnosi ai trattamenti e oltre -  per renderlo compartecipante al suo processo di guarigione.

Il 3D è uno strumento di comunicazione che non vuole trasformare in spettacolo un appuntamento scientifico di profilo alto, ma una modalità per accompagnare colleghi e media scientifici all’interno delle ultime ricerche».

bordo