A Expodental Meeting mettiamo in mostra l’eccellenza dentale italiana

Dal 19 al 21 maggio 2016 Rimini con Expodental Meeting diventa il polo del dentale, dove tutti gli operatori e professionisti del settore si incontreranno per aggiornarsi sulle ultime novità sia in campo commerciale che in quello scientifico e culturale.  Un evento realmente internazionale, innovativo e all’insegna dell’eccellenza: Expodental Meeting rappresenta il futuro del dentale.

Complice la congiuntura economica non molto favorevole degli ultimi anni, l’abbassamento degli standard qualitativi sta invadendo un po’ tutti gli aspetti del nostro settore, dalla diffusione dei dentisti low cost a quella dei materiali contraffatti e di scarsa qualità.

Expodental Meeting vuole riportare l’attenzione sul concetto di “qualità”. E non potrebbe essere diversamente, visto che l’evento è promosso da UNIDI, l’associazione nazionale aderente a Confindustria che rappresenta l’industria dentale italiana, e che in quanto tale deve essere in grado di rispecchiare l’eccellenza delle imprese ad essa aderenti.  «Come UNIDI la nostra mission è sempre stata valorizzare e promuovere il Made in Italy, anche e soprattutto attraverso la sua vetrina internazionale: l’industria dentale italiana è apprezzata in tutto il mondo per l’avanguardia tecnologica, la creatività e gli altissimi standard qualitativi».

Expodental Meeting si pone come obiettivo quello di soddisfare con un unico evento gli interessi dei produttori e distributori dei materiali e delle attrezzature per l’odontoiatria e l’odontotecnica e quelli della professione che utilizza tali prodotti, al fine di favorire l’incontro e lo scambio tra tutti gli attori-chiave della filiera.

Per questo la manifestazione è progettata per coinvolgere tutti i professionisti del dentale con eventi clinici ed extra-clinici, relatori di statura internazionale e contenuti di livello. L’offerta formativa è completa e coinvolge tutte le categorie: dal Forum della ceramica organizzata da ANTLO e UNIDI per gli odontotecnici, all’appuntamento per gli odontoiatri con l’#eccellenzadentale proposta da UNIDI mediante il coinvolgimento dei professori Testori, Zucchelli e Giannì; e ancora, dal corso per assistenti di studio odontoiatrico sul ruolo delle ASO nel trattamento del paziente nelle terapie chirurgiche, all’evento per igienisti dentali sulle innovazioni scientifiche e tecnologiche a supporto della pratica clinica nel trattamento delle infezioni parodontali e peri-implantari.

Vista poi l’importanza dell’export nel settore, UNIDI sta lavorando per potenziare il ruolo di vetrina internazionale del Made in Italy che Expodental ha sempre ricoperto e, grazie anche al supporto di ICE, sono stati messi in campo tutti i mezzi per una promozione internazionale massiccia, volta ad aumentare esponenzialmente la presenza di buyers stranieri.

Infine, per quanto riguarda la location, un occhio alla tradizione e uno alla praticità: Rimini è già ben nota al mondo del dentale, non solo dal punto di vista fieristico ma anche per le infinite possibilità di leisure. La novità riguarda lo spostamento della manifestazione dai padiglioni periferici dell’ingresso ovest a quelli centrali dell’ingresso sud di Rimini Fiera. Expodental Meeting occuperà i quattro padiglioni principali ottimizzando così la visibilità degli spazi espositivi e agevolando il flusso dei visitatori. Questa scelta si traduce tra l’altro in un evidente miglioramento della logistica, grazie anche alla fermata della stazione ferroviaria che si trova di fronte all’ingresso a poche centinaia di metri.

Insomma, per l’anno prossimo UNIDI punta a dare al settore un evento in grado di rilanciare il settore e dalle aziende arrivano segnali positivi e di fiducia nel futuro del mercato e di Expodental Meeting come unica e necessaria manifestazione fieristica internazionale di riferimento del panorama dentale italiano.

bordo