COMMISSIONE UE: I DISPOSITIVI MEDICI TORNANO SOTTO LA COMPETENZA DELLA DG IMPRESE

Fino al 2009 all'interno della Commissione Europea, la materia dei dispositivi medici era di competenza di un'apposita sezione all'interno della Direzione Generale Imprese. Ci fu poi uno spostamento verso la DG SANCO (Salute e consumatori), giustificato dalla necessità di una maggiore tutela di pazienti e consumatori, soprattutto dopo gli scandali che hanno interessato dispositivi medici quali le protesi mammarie. Lo spostamento ha coinciso con una riduzione drastica delle opportunità di confronto con l'industria Europea, nell'ambito del Medical Devices Experts Group, il gruppo di esperti nominati dalle Autorità Competenti e associazioni Europee dell'industria, nel quale UNIDI è da sempre presente in rappresentanza di FIDE (Federation of European Dental Industries).


Mentre l'Industria ha espresso particolare soddisfazione per il ritorno alla DG Enterprise, voluto dal neo eletto Presidente Jean-Claude Juncker, diversi membri del Parlamento UE e le associazioni dei consumatori e pazienti sono preoccupati poiché ritengono che la materia dei dispositivi medici dovrebbe ricadere sotto la responsabilità e competenza della direzione che si occupa di tutelare i cittadini Europei e la loro salute.


bordo